INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/15223 presentata da PARLATO ANTONIO (MOVIMENTO SOCIALE ITALIANO - DESTRA NAZIONALE) in data 19930615

http://dati.camera.it/ocd/aic.rdf/aic4_15223_11 entità di tipo: aic

Ai Ministri dell'industria, commercio e artigianato e incaricato per le funzioni connesse al riordinamento delle partecipazioni statali, del tesoro, dei trasporti, delle finanze, di grazia e giustizia e del bilancio e programmazione economica. - Per conoscere - premesso che: le singolari manovre su trasferimenti di proprieta' e sui contratti "leasing" e di noleggio da parte delle societa' del gruppo ALITALIA, erano state oggetto di atti ispettivi, ben prima dei recenti clamorosi sviluppi giudiziari; infatti l'interrogante ha presentato: nella IX legislatura la interrogazione n. 4-14636 del 3 aprile 1986, restata priva di risposta; nella X legislatura la interrogazione n. 4-01736 del 2 ottobre 1987, che riproduceva la pregressa, restata priva di risposta; nella XI legislatura la interrogazione n. 4-07751 del 16 novembre 1992 sempre riproduttiva di quella del 1986, ancora senza risposta; in effetti ora e' ulteriormente emerso che: 1) 23 aeromobili DC/32 di cui 13 dell'ATI e 10 dell'ALITALIA erano stati venduti dal Gruppo nel 1987 alla COFIRI (alla quale l'ALITALIA partecipa con il 15 per cento) la quale aveva ceduto in "leasing" gli stessi aeromobili al medesimo Gruppo dal quale li aveva comprati; 2) in prossimita' della scadenza del contratto il Gruppo ALITALIA recedeva dal "leasing" con l'effetto di consolidare la proprieta' COFIRI non essendo stato esercitato il diritto di acquisto e quando ormai il costo degli aeromobili era stato gia' corrisposto per la piu' gran parte; 3) la COFIRI a questo punto ha venduto tali aeromobili alla societa ATASCO con sede a Ginevra ed uffici amministrativi a Panama; 4) la stessa ATASCO ha rivenduto gli aeromobili alla societa O'ROURKE ENTERPRISES LTD con sede in Irlanda; 5) la societa' O'ROURKE (il cui titolare si vocifera che abbia appartenuto alla P2 e che abbia svolto attivita' bellica mercenaria con il ruolo di colonnello) ha affittato sempre gli stessi aerei come segue: 13 all'ATI ad un canone mensile di dollari 1.500.000 e 10 all'ALITALIA con un canone mensile di 1.282.000; 6) la scadenza della locazione e' trimestrale o semestrale cosi' da non far apparire il costo complessivo che ancora una volta, come in altri passaggi superera' il valore effettivo di mercato degli aerei, a oggi poco piu' di "ferri vecchi", essendo stati costruiti 30 anni orsono; ovviamente gli aeromobili non sono stati mai sverniciati e ridipinti, ne' immatricolati in altro Stato, nel caso di cui al punto 2), ne' in quello di cui al punto 3), ne' in quello di cui al punto 4) -: a) quale fu il prezzo di acquisto dei 23 aeromobili da parte del gruppo ALITALIA e se vi furono sovvenzioni pubbliche anche a valere sulle risorse dell'intervento straordinario dello Stato nel Mezzogiorno ed in tal caso per quali importi ed a quali condizioni; b) quale fu il prezzo di vendita alla COFIRI; c) quale sia stato il canone di leasing corrisposto per tali aeromobili alla COFIRI; d) quale importo abbia incassato la COFIRI dalla ATASCO; e) quali siano il capitale sociale ed i soci della ATASCO e se risponda al vero che tra essi vi siano capitali italiani; f) quale sia il prezzo di vendita degli aeromobili alla O'ROURKE; g) quali siano il capitale sociale ed i soci della O'ROURKE; h) quale sia il previsto complessivo costo della locazione per tutta la realistica, prevedibile durata dei rapporti ALITALIA-O'ROURKE; i) se la Guardia di Finanza abbia rilevato irregolarita' fiscali nelle operazioni sopra descritte; l) dato che l'operazione assai discutibile ha riguardato almeno otto anni di gestione contabile ALITALIA, se al riguardo vi siano mai stati rilievi da parte e dei revisori dei conti e delle societa' di revisione e certificazione dei bilanci sociali; m) se CIVILAVIA (i cui dirigenti sono stati dipendenti del Gruppo ALITALIA) abbiano mai osservato alcunche' sulla stessa operazione; n) se risponda al vero che per rendere "legale" tutta l'operazione non si e' esitato a pagare per l'"importazione" di ciascun aereo (come detto mai spostato dalla sua sede di armamento), su una base imponibile di lire 5.565.709.257, anche l'IVA al 19 per cento per ben lire 1.057.484.760; o) se consti che la magistratura inquirente abbia in corso indagini sia sui contenuti del pregresso atto ispettivo che sugli altri aspetti contenuti in questo atto; p) trattandosi di societa' a partecipazione statale se, emerso quanto precede, risulti che l'IRI abbia assunto iniziative cautelative o sanzionatorie nei confronti dei dirigenti del Gruppo ALITALIA. (4-15223)
xsd:string INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/15223 presentata da PARLATO ANTONIO (MOVIMENTO SOCIALE ITALIANO - DESTRA NAZIONALE) in data 19930615 
xsd:integer
19930615- 
INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/15223 presentata da PARLATO ANTONIO (MOVIMENTO SOCIALE ITALIANO - DESTRA NAZIONALE) in data 19930615 
INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 
xsd:dateTime 2014-05-14T21:06:50Z 
4/15223 
PARLATO ANTONIO (MOVIMENTO SOCIALE ITALIANO - DESTRA NAZIONALE) 

risorse dalla linked data cloud