INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/04003 presentata da MENSURATI ELIO (DEMOCRATICO CRISTIANO) in data 19920728

http://dati.camera.it/ocd/aic.rdf/aic4_04003_11 entità di tipo: aic

Ai Ministri per i beni culturali e ambientali, del tesoro, per i problemi delle aree urbane e dell'universita' e della ricerca scientifica e tecnologica. - Per sapere - premesso che: Villa Blanc, situata a Roma tra via Nomentana e via Lanciani, e' una villa di 4 ettari con un parco di palme e un edificio principale in stile floreale eclettico dei primi anni del secolo; sul complesso il Ministero della pubblica istruzione appose, il 15 maggio 1922, un vincolo di parco di importante interesse artistico che imponeva l'obbligo di offerta di acquisto allo Stato; il 16 gennaio 1950 la villa venne venduta dagli eredi Blanc alla Societa' generale immobiliare; il 17 giugno 1953 il Ministero della pubblica istruzione appose il vincolo paesistico sul parco ai sensi della legge 1497/39; il 17 novembre 1954 a richiesta della Societa' generale immobiliare il vincolo venne revocato cosi' da rendere possibile l'abbattimento degli edifici; il 21 dicembre 1972 la Societa' generale immobiliare ha venduto il complesso di villa Blanc all'ambasciata della Repubblica federale tedesca, sotto la condizione risolutiva che fosse concessa all'acquirente la possibilita' di demolire e ricostruire uffici moderni; il 22 maggio 1974 il comune di Roma impose sulla villa il vincolo di destinazione di PRG a zona N (verde pubblico), assicurandone cosi' una pubblica utilizzazione; il 19 maggio 1976 il Ministero per i beni culturali sottopose finalmente il complesso al vincolo storico-artistico della legge 1089 del 1939; la legge 396 del 15 dicembre 1990 "Interventi per Roma capitale della Repubblica" tra i suoi obiettivi qualificanti pone "conservare e valorizzare il patrimonio monumentale, archeologico e artistico ... incrementare e valorizzare il sistema dei parchi urbani e suburbani" (articolo 1 sub-B); l'ordine del giorno n. 114 del 27 dicembre 1991 del consiglio comunale di Roma, sottoscritto da tutte le forze politiche, raccomandava al Ministro delle aree urbane l'inserimento nel primo programma per Roma capitale dell'acquisizione alla proprieta' del comune di Roma, tra le altre, di villa Blanc; il Ministero delle aree urbane ha inserito tale acquisizione nell'elenco degli interventi articolo 1 lettera B3.1 nell'ambito della legge per Roma capitale; la villa Blanc con contratto definitivo di compravendita fissato al 10 luglio 1992 e' stata ceduta a tale Mariella D'Alessio di 25 anni, di professione casalinga, titolare della societa' "Lases S.r.l.", societa' avente un capitale di 20 milioni, per una somma di 23 miliardi e 300 milioni; tale operazione e' resa possibile da una garanzia per 17 miliardi e 708 milioni coperti con fidejussioni bancarie rilasciate dalla Banca del Cimino e dalla Banca del Fucino -: se non ritengano di intervenire per: verificare se la insolita ed inquietante disponibilita' delle due banche in questione a concedere fidejussioni cosi' rilevanti senza evidenti adeguate garanzie, rientri nei limiti di quanto previsto dalla tecnica bancaria e nel pieno rispetto delle leggi in materia; razionalizzare gli investimenti patrimoniali dell'universita' di Roma e di altri enti culturali pubblici al fine di poter comprendervi anche la villa Blanc, garantendone comunque il rispetto della fruizione pubblica della stessa; esercitare, una volta identificati i soggetti interessati, il diritto di prelazione all'acquisto della villa nei termini di 60 giorni e, quindi, entro il 10 settembre 1992. (4-04003)
xsd:string INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/04003 presentata da MENSURATI ELIO (DEMOCRATICO CRISTIANO) in data 19920728 
xsd:integer
19920728- 
INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/04003 presentata da MENSURATI ELIO (DEMOCRATICO CRISTIANO) in data 19920728 
INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 
xsd:dateTime 2014-05-14T19:44:03Z 
4/04003 
MENSURATI ELIO (DEMOCRATICO CRISTIANO) 

risorse dalla linked data cloud